DSC_3276.jpg
Standard di razza
FCI Standard N° 367/ 13.12.2019

ORIGINE: Stati Uniti d’America

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 04.09.2019

UTILIZZAZIONE: Cane da pastore utilizzato nelle fattorie e nei ranch

CLASSIFICAZIONE F.C.I.: Gruppo 1 Cani da pastore e Bovari (esclusi i Bovari svizzeri) Sezione 1 Cani da pastore. Senza prova di lavoro.

BREVI CENNI STORICI:

Il Pastore Americano in Miniatura è stato creato in California verso la fine del 1960, dalla selezione di piccoli Pastori Australiani. Questi cani sono stati allevati con l’obiettivo di preservare la loro piccola taglia, il dinamico temperamento e la loro intelligenza. La razza fu registrata per la prima volta nel National Stock Dog Registry nel 1980 ed originariamente fu chiamata Miniature Australian Shepherd (Pastore Australiano in Miniatura). Già dai primi anni ’90, la razza aveva raggiunto popolarità a livello nazionale e veniva esposta in diverse manifestazioni dedicate alle razze rare MASCUSA, il primo Club e Registro dedicato al Pastore australiano in miniatura, fu creato nel 1990 prima di essere legalmente costituito nel 1993. Nel maggio 2011, la razza fu registrata nell’AKC Foundation Stock Service come Miniature American Shepherd (Pastore Americano in Miniatura). Il Miniature American Shepherd Club of the USA (MASCUSA), affiliato all’American Kennel Club, è il club ufficiale nazionale della razza. La razza è stata utilizzata per la conduzione di bestiame di piccole dimensioni come pecore e capre, sebbene possieda il coraggio di affrontare anche bestiame di taglia maggiore. La loro piccola taglia, era accolta favorevolmente, dato che potevano facilmente rivestire anche il ruolo di animale da compagnia. L’intelligenza, la lealtà e la taglia, ne fanno un compagno di viaggio ideale, particolarmente apprezzato dagli amanti degli eventi equestri. Fu così che la loro popolarità si diffuse in tutto il Paese. Oggi, la razza, è consolidata in tutti gli Stati Uniti ed a livello internazionale. È una razza con un’identità unica, – un piccolo cane da pastore, affascinante e versatile, a suo agio in casa, in fattoria o in città.

ASPETTO GENERALE:

Il Miniature American Shepherd è un cane da pastore di taglia piccola, originario degli Stati Uniti. E’ leggermente più lungo che alto con ossatura moderata ed in proporzione alla taglia, senza esagerazioni. Il movimento è fluido, facile, ed armonico. Una eccezionale agilità unita a forza e resistenza, gli permettono di lavorare su un’ampia varietà di terreni. Altamente versatile ed energico, questo cane è un eccellente atleta, dotato di spiccata intelligenza e volontà di soddisfare coloro a cui è devoto. È un fedele compagno ed un lavoratore obbediente, qualità evidenti della sua vigile espressione. Il doppio pelo ruvido e di media lunghezza, può essere di colore solido o merle, con o senza macchie bianche e/o focature. Ha tradizionalmente la coda tagliata o naturalmente corta.

PROPORZIONI IMPORTANTI:

La lunghezza del tronco, misurata dalla punta della spalla alla punta della natica, è leggermente maggiore che dal garrese al suolo. E’ leggermente più lungo che alto. Sostanza e solidità, con ossatura moderata, sono in proporzione all'altezza e alla taglia. La struttura nel maschio denota mascolinità senza grossolanità. Le femmine appaiono femminili senza avere un’ossatura leggera. Complessivamente, la struttura dà un'impressione di robustezza e forza senza risultare pesante.

COMPORTAMENTO-CARATTERE:

Il Miniature American Shepherd è un cane intelligente, soprattutto da lavoro, con forte istinto da pastore e da guardiano. E’ un eccellente compagno, versatile e facilmente addestrabile, svolge i compiti che gli vengono assegnati con grande stile ed entusiasmo. Sebbene riservato con gli sconosciuti, non mostra timidezza. È un lavoratore resistente e tenace, che sa adattare il suo atteggiamento e stimolo a seconda del compito assegnato. Con la propria famiglia è protettivo, ha un buon temperamento, è devoto e fedele.

TESTA:

REGIONE DEL CRANIO:

Cranio: Il profilo del cranio è da piatto a leggermente arrotondato e può presentare una leggera protuberanza occipitale. Larghezza e lunghezza del cranio sono uguali.

Stop: Lo stop è moderato, ma definito.

 

REGIONE DEL MUSO:

Tartufo: Rosso (color fegato) nei Red-merle e rossi. Nero nei Blu merle e neri. Sono da preferire tartufi completamente pigmentati. Tartufi non completamente pigmentati devono essere penalizzati. Difetto grave: 25 al 50% del tartufo depigmentato.

Muso: Il muso è di media larghezza e profondità, si restringe gradualmente in una punta arrotondata senza sembrare pesante, quadrato, appuntito o sfuggente. Lunghezza uguale a quella del cranio.

Assi cranio-facciali: Visto di lato, il muso e il profilo superiore del cranio sono leggermente convergenti l’uno verso l’altro, con la regione frontale del cranio leggermente inclinata verso il tartufo.

Labbra: Pigmentate, in armonia con il colore del mantello, ben aderenti.

Mascelle/Denti: Dentatura completa con chiusura a forbice. Denti scoloriti, accidentalmente mancanti o rotti, non sono penalizzati. Squalifica - Prognatismo o enognatismo.

OCCHI:

Gli occhi sono posizionati obliquamente, a forma di mandorla, non sono sporgenti né infossati e sono in proporzione alla testa. Uno o entrambi gli occhi possono essere marroni, azzurri, nocciola, ambra o in qualsiasi combinazione dei colori menzionati, inclusi punteggiature e marmorizzazioni, sono accettabili in tutti i colori del mantello. I red merle e i rossi hanno rime palpebrali completamente pigmentate color fegato. I blue merle e i neri hanno rime palpebrali completamente pigmentate di nero. L’espressione è vigile, attenta ed intelligente. Possono manifestare uno sguardo riservato o sospettoso nei confronti degli estranei.

ORECCHI:

Sono triangolari, di misura moderata, inseriti alti sulla testa. In piena attenzione si rialzano leggermente e si piegano in avanti o di lato a rosa. Difetto grave: Orecchi eretti ed orecchi pendenti non mobili.

COLLO: 

Il collo è solido, pulito e proporzionato al corpo. Di media lunghezza e profilo superiore leggermente arcuato, ben inserito nelle spalle.

CORPO:

Il corpo è solido e tonico.

Linea superiore: Dorso solido e orizzontale dal garrese all’articolazione coxo-femorale quando è fermo o in movimento.

Garrese: Scapole lunghe, piatte, abbastanza vicine al garrese e ben oblique.

Dorso: Il dorso è solido ed orizzontale dal garrese all’articolazione coxo-femorale quando è fermo o in movimento.

Lombi: Forti e ampi visti da sopra.

Groppa: Moderatamente inclinata.

Torace: Pieno e profondo, raggiunge i gomiti, con costole ben cerchiate.

Linea inferiore ventre: Linea inferiore moderatamente retratta.

  

CODA:

E’ preferita tagliata o naturalmente corta. La coda tagliata (nei Paesi dove questa pratica non è vietata dalla legge) è diritta e non deve superare 3 pollici (7,62 cm) di lunghezza. La coda non tagliata, quando a riposo, può pendere e accennare una leggera curva. Quando eccitata o in movimento, la coda può essere portata alta con la curva accentuata.

ARTI: 

ANTERIORI:

Aspetto generale: Gli anteriori sono ben tonici e bilanciati con i posteriori. Gli arti anteriori scendono diritti e perpendicolari al suolo (in appiombo). Gli arti sono diritti e forti. Ossatura più ovale che rotonda.

Spalla: Scapole lunghe, piatte, abbastanza vicino al garrese e ben oblique.

Braccio: Il braccio (omero) è uguale in lunghezza alla scapola e forma con la scapola un angolo quasi retto.

Gomito: L'articolazione del gomito è equidistante dal terreno e dal garrese. Visto di lato, il gomito deve essere direttamente sotto il garrese. I gomiti dovrebbero essere vicini alle costole senza essere aperti.

Avambraccio: Gli arti sono diritti e forti. Ossatura più ovale che rotonda.

Metacarpo (Pastorale): Corto, spesso e forte ma comunque flessibile. Visto di lato mostra un leggero angolo.

Piedi anteriori: Forma ovale, compatti con dita serrate e ben arcuate. Cuscinetti spessi e resistenti, unghie corte e forti. Le unghie possono essere di qualsiasi combinazione di colori. Gli speroni dovrebbero essere rimossi (eccetto dove vietato per legge).

 

POSTERIORI:

Aspetto generale: La larghezza del posteriore è approssimativamente uguale a quella dell’anteriore misurata a livello delle spalle. L’angolo dell’articolazione coxo-femorale rispecchia l’angolo dell’articolazione scapolo omerale formando quasi un angolo retto.

Coscia: Ben muscolosa ma non troppo.

Ginocchio: Ginocchia chiaramente definite.

Garretto: Corto, moderatamente angolato per permettere al metatarso di scendere perpendicolare al suolo.

Metatarsi (Pastorale posteriore): Corti, perpendicolari al suolo se visti di lato e paralleli tra loro se visti da dietro.

Piedi posteriori: Ovali e compatti, con dita serrate e ben arcuate. Cuscinetti spessi e resistenti, unghie corte e forti. Possono essere di qualsiasi combinazione di colore. Gli speroni posteriori dovrebbero essere rimossi (nei Paesi dove non è vietato per legge).

ANDATURA-MOVIMENTO:

Ha un'andatura fluida e libera, che mostra agilità di movimento con un passo armonico che ricopre molto terreno. Anteriori e posteriori muovono diritti e paralleli all’asse mediano del corpo; a maggiore velocità, i piedi (anteriori e posteriori) convergono verso la linea centrale di gravità del cane mentre il dorso rimane fermo e orizzontale (single tracking). Quando muove al trotto, la testa è portata in una posizione naturale con il collo esteso in avanti e la testa quasi a livello, o leggermente sopra, la linea superiore. Deve essere agile e in grado di cambiare direzione o modificare l’andatura all’istante.

PELLE:

La pelle è del tipico spessore e moderata lassità.

MANTELLO:

Il mantello deve dare l'impressione di moderazione. Pelo di media tessitura, da diritto a ondulato, resistente all’acqua e di media lunghezza. La densità del sottopelo, varia secondo il clima.

 

Pelo: Il pelo è corto e liscio sulla testa e sulla parte anteriore degli arti. Il dorso degli arti anteriori e posteriori è moderatamente frangiatio La criniera e la pettorina (jabot) sono moderate, più pronunciate nei maschi che nelle femmine. Il pelo può essere tagliato su orecchi, piedi, dietro i garretti, pastorali e coda, il restante si tiene in condizione naturale. Sono preferiti baffi non tagliati. Difetto grave – Mantelli non tipici.

Colore:

Colore del corpo: I colori sono vari e specifici per ogni soggetto. Senza ordine di preferenza, i colori riconosciuti sono il nero, il blu-merle, il rosso, fegato e rosso o fegato merle. Il merle si presenta in qualsiasi quantità di marmorizzazioni, punteggiature o macchie. Il sottopelo può in parte essere più chiaro di colore del pelo di copertura. Macchie asimmetriche non vanno considerate difetti.

Focature: Non sono richieste ma, se presenti, sono accettabili in una o tutte delle seguenti aree: attorno agli occhi, su piedi, arti, petto, muso, parte inferiore del collo, faccia, parte inferiore delle orecchie e del corpo, sotto la base della coda e culottes. Le focature variano in sfumature dal beige crema al ruggine scuro, senza preferenza. La mescolanza con il colore base o merle può essere presente su faccia, zampe, piedi e culottes.

Macchie bianche: Non sono richieste ma, se presenti, non devono predominare. Moschettature possono essere presenti sulle macchie bianche. Il bianco sulla testa non deve predominare e gli occhi sono completamente circondati da colore e pigmento. I red merle e rossi hanno rime palpebrali con pigmento color rosso (fegato). Blue merle e neri presentano rime palpebrali pigmentate di colore nero. Orecchi interamente colorati sono preferibili. Le macchie bianche possono presentarsi in qualsiasi combinazione e sono limitate al muso, guance, lista sulla testa, sommità del cranio, sul collo (collare intero o parziale), petto, pancia, arti anteriori, posteriori fino al garretto e possono estendersi lungo un contorno sottile della grassella. Una piccola quantità di bianco può essere visibile di lato a livello della linea inferiore, ma non deve superare la misura di un pollice (2,54 cm.) sopra il gomito. Il collare bianco non va oltre il garrese. Se è presente una coda naturale non tagliata, la punta della coda può avere del bianco.

TAGLIA E PESO: 

Altezza al garrese:

Maschi: 35,5 cm. fino a 46 cm. all’apice del garrese.

Femmine: da 33 cm. fino a 43,5 cm. inclusi, all’apice del garrese

Peso: Un peso salutare varia in base alla dimensione individuale, sesso e sostanza.

DIFETTI:

Qualsiasi deviazione dai punti di cui sopra deve essere considerata come un difetto che sarà penalizzato in funzione della sua gravità e delle sue conseguenze sulla salute e sul benessere del cane e la sua capacità di compiere il suo lavoro tradizionale.

DIFETTI GRAVI:

  • Mantello atipico.

  • Orecchi eretti ed orecchi che pendono senza sollevarsi.

  • Tra il 25 e il 50% di tartufo depigmentato.

  • Orecchi ricoperti di bianco di oltre il 25%.

DIFETTI DA SQUALIFICA:

  • Soggetto aggressivo o eccessivamente timido.

  • Ogni cane che presenta in modo evidente delle anomalie fisiche o comportamentali.

  • Altezza inferiore a 35,5 cm. o superiore a 46 cm. per i maschi; altezza inferiore a 33 cm. o superiore a 43,5 cm. per le femmine. Le altezze minime stabilite nel presente standard non si applicano ai maschi ed alle femmine che abbiano meno di sei mesi di età.

  • Tartufo depigmentato oltre il 50%.

  • Prognatismo o enognatismo.

  • Colori non riconosciuti. Macchiettature sul corpo, che indicano qualsiasi macchia o macchia bianca visibile e isolata nell’area tra il garrese e la coda, sul dorso o sui lati tra i gomiti e dietro il treno posteriore.

N.B.:

I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali, completamente discesi nello scroto.

Solo i soggetti sani ed in grado di svolgere le funzioni per le quali sono stati selezionati e la cui morfologia è tipica della razza, possono essere utilizzati per la riproduzione.

Il Miniature American Shepherd

DSC_9565.jpg